I LAMETINI RACCONTANO LAMEZIA TERME

itLameziaTerme

COSA FACCIAMO LUOGHI DI RITROVO

Le vie dell’acqua per rilanciare le terme calabresi

Terme Caronte Antico Stabilimento

Le Terme storiche della Calabria avranno nuova vita. E questa è una buona notizia anche per le terme di Caronte di Lamezia che vantano una storia millenaria. La promessa arriva direttamente dal presidente della Regione, Jole Santelli. In questi giorni, infatti, è stato varato il progetto ‘Le vie dell’acqua’ allo scopo di mettere in rete i siti termali del territorio calabrese.

Terme Santelli

La regione ha stanziato a favore delle terme storiche 1,6 milioni di euro. Questa cifra verrà suddivisa per finanziare due bandi: il primo, relativo alle prestazioni. Il secondo bando è invece inerente agli adeguamenti strutturali legati all’emergenza pandemica.

Un nuovo progetto per le terme calabresi

Le terme storiche calabresi non possono essere abbandonate e, su questo presupposto, è stato elaborato il progetto ‘Le vie dell’acqua’. Le terme lametine di Caronte che hanno origine molto antica rientrano tra i beneficiari dei bandi regionali. L’idea è quella di riportare in prima linea le terme storiche regionali e, la governatrice Jole Santelli, s’è detta molto soddisfatta del lavoro svolto. “Le Terme della Calabria hanno dei primati a livello europeo per le loro peculiarità, tra cui – ha sottolineato – la qualità delle acque, ma soprattutto raccontano la storia millenaria della Magna Graecia.

Due bandi dedicati ed un simbolo che rappresenta, motiva ed unisce le #Terme storiche della #Calabria > https://bit.ly/3gFSiar#jolepresidente

Gepostet von Jole Santelli am Freitag, 7. August 2020

Immaginiamo una promozione diffusa proprio per raccontare queste peculiarità. Il lavoro di squadra ci consente di dire che abbiamo mantenuto l’impegno assunto circa un mese fa con i gestori degli stabilimenti termali. Dietro un simbolo può nascere un’identità. Insieme faremo diventare la Calabria una terra normale”. Queste le parole con cui la presidente della giunta regionale, Jole Santelli, ha presentato il progetto alle aziende termali e alla stampa.

Terme Incontro Aziende

Gli obiettivi della Regione Calabria

La presentazione delle risorse economiche stanziate per le terme ha riscosso compiacimento tra i soggetti attivi nel settore. La sensazione è che finalmente la regione abbia deciso di andare incontro a chi gestisce da anni le terme storiche calabresi. Con gli interventi proposti è chiaro l’obiettivo di creare rete. Oltre a Caronte, gli altri siti coinvolti sono le terme della Sibaritide, Spezzano Albanese, Galatro, Luigiane e Acque sante di Antonimina Locri. Queste stazioni termali saranno chiamate a una collaborazione concreta tra di loro e con la regione. I bandi proposti con i relativi finanziamenti colmano un vuoto che per decenni pareva abissale.

Terme e turismo, un binomio indissolubile

La Regione Calabria, come è noto, basa un’alta percentuale della propria economia sul turismo. Le entrate provenienti da questo settore, soprattutto nel periodo estivo, sono ingenti. Non si può quindi parlare di turismo senza potenziare gli elementi di punta che il territorio calabrese possiede. Le stazioni termali storiche rientrano proprio tra questi elementi. Non a caso, a chiusura dell’incontro con le imprese termali e con la stampa, l’assessore regionale al turismo, Fausto Orsomarso, ha sottolineato la valenza del rapporto tra terme e turismo. L’emergenza Covid ha rallentato gli interventi, ma la regione non intende demordere.

Terme Conferenza Stampa

E queste risorse stanziate per i siti termali appartengono alla schiera dei primi passi verso un futuro immediato più florido. “A causa dell’emergenza Covid abbiamo dovuto fare una corsa contro il tempo per salvare la stagione turistica. I risultati – ha asserito Orsomarso – sembrano darci ragione. La Calabria risulta essere la prima regione scelta come meta dai vacanzieri”.

Le vie dell’acqua per rilanciare le terme calabresi ultima modifica: 2020-08-11T08:28:27+02:00 da Daniela Lucia
To Top