I LAMETINI RACCONTANO LAMEZIA TERME

itLameziaTerme

ARTE PERSONAGGI

Start Air Fair: Marco Barberio espone a Londra

Marco Barberio

Marco Barberio è tra gli artisti che, in questi giorni, saranno ospiti della Saatchi Gallery di Londra. Le opere del pittore lametino saranno esposte durante la Start Air Fair, la fiera d’arte per le gallerie internazionali e gli artisti contemporanei provenienti da tutto il mondo. La Saatchi Gallery è stata realizzata da Charles Saatchi nel 1985, ed attualmente è situata a Chelsea. Nel 2010 la galleria è diventata il Museo dell’arte contemporanea di Londra.

Gallery saatchi londra
La Saatchi Gallery di Londra

Marco Barberio

Marco Barberio ha iniziato la sua carriera negli anni Ottanta, incentrando la sua espressione creativa con opere che richiamano la Pop Art e i Graffiti made in Usa. Durante i suoi tanti viaggi negli States ha perfezionato la sua tecnica lavorando con materiali che ‘narrano’ la vita metropolitana dei nostri giorni. Barberio ha al suo attivo numerose mostre sia in Italia che all’estero.

Marco Barberio Nel Suo Studio
Marco Barberio nel suo laboratorio artistico

Mind the gap

 “Mind the gap (attenzione al vuoto, al divario) un’espressione che si sente frequentemente girando per Londra. Un monito, un invito a stare attenti – sottolinea Barberio – Una delle opere che esporrò alla Saatchi Gallery porta proprio questo titolo. Essa rappresenta il divario che esiste tra la vita reale e quella virtuale. Oggi tutti noi viviamo questa doppia dimensione, siamo calati nella realtà di ogni giorno ma spesso ne siamo estranei perché intenti a guardare uno schermo. Continuamente alle prese col nostro telefonino o col nostro computer.

Attenzione Al Vuoto opera di marco barberio
Mind the gap, una delle opere di Barberio che saranno esposte alla Star Air Fair

La tecnologia- prosegue l’artista – fa parte della nostra vita e, certo, non va demonizzata. Tuttavia ognuno di noi deve farne buon uso per non rimanerne schiavo. La relazione umana da privilegiare è quella del dialogo, del contatto diretto con l’altro e non certo quella davanti ad uno schermo. In questo tempo di pandemia che ci impone il distanziamento sociale, dovremmo apprezzare ancora di più la bellezza delle emozioni e dei sentimenti, spesso soffocati o travisati dal modernismo tecnologico”. Tra le opere che Barberio esporrà c’è appunto “Mind the gap” che raffigura una donna al volante, impegnata ad interagire col suo telefonino piuttosto che a prestare attenzione alla guida. Un atteggiamento purtroppo sempre più frequente che evidenzia la nostra alienante dipendenza dai mezzi tecnologici.

Marco Barberio alla Saatchi Gallery

Start Air Fair, una mostra internazionale che la Saatchi Gallery di Londra organizza dal 21 al 25 ottobre. Per Marco Barberio partecipare a questo evento espositivo è sicuramente un importante traguardo per la sua carriera. La mostra è stata curata in ogni dettaglio, il livello degli artisti che vi partecipano è altissimo.

New Yorker di marco barberio
New Yorker 2020

Ad ognuno di loro, per poter partecipare, è stato chiesto di realizzare un vero e proprio progetto artistico-culturale. L’artista lametino aspirava da tempo ad esporre alla Saatchi Gallery ed ora finalmente è arrivato il momento. “Ho dovuto presentare il mio curriculum, tenere diversi colloqui – spiega – Mi sono dovuto far conoscere e, come tutti gli altri partecipanti, ho stilato un mio progetto pensato ad hoc per la mostra”. Una trafila che ha dato i suoi frutti e che vedrà l’artista lametino partecipare ad un evento internazionale tra i più importanti per quanto riguarda l’arte contemporanea mondiale.

Start Air Fair: Marco Barberio espone a Londra ultima modifica: 2020-10-19T09:04:49+02:00 da Maria Scaramuzzino
To Top