CULTURA

Miti del rock: Little Steven la chitarra del “Boss” dal cuore calabrese

Little 1

Alcuni miti del rock e leggende del mondo della musica sono caratterizzati da origini diverse. La diversità culturale e le origini differenti, si dice, producano i veri e propri geni ad esempio pensiamo  a Jimi Hendrix e John Lennon entrambi avevano genitori provenienti da diversi paesi. Ci sono personaggi e musicisti legati anche al nostro Paese che hanno scritto pagine memorabili della storia della musica. Il chitarrista Little Steven storico chitarrista e collaboratore di Bruce Springsteen è un caso celebre di arte e cultura legati in particolare al Sud Italia.

miti

Miti e leggende rock: Little Steven la chitarra italoamericana

Il chitarrista Steven Van Zandt conosciuto anche come Little Steven è legato da sempre al nostro meridione. Il suo nome ha origini calabresi infatti si chiamava Steven Lento. Cognome poi cambiato in Van Zandt dal secondo marito dalla madre. Il nonno di Steven era infatti calabrese di Lamezia Terme mentre i genitori della nonna erano napoletani. Da sempre il chitarrista ha parlato con orgoglio delle sue radici. Nelle tappe italiane della sua lunga carriera ha dimostrato sempre grande affinità con il pubblico meridionale.

miti

L’Italia è un paese in cui mi sento a mio agio” ha dichiarato molte volte il chitarrista. “Vedo gente che ha il mio stesso aspetto, un bell’aspetto” parole d’ affetto per i fans musicali italiani. Nella sua lunga carriera musicale Steven ha legato il suo nome a quello del leggendario Bruce Springsteen: il “Boss” della musica mondiale legato all’Italia ed in particolare alla Campania. Springsteen, infatti, aveva il nonno materno  nato nella cittadina di Vico Equense. Il cognome  campano era  Zerilli. Un binomio incredibile di due leggende del rock legate dall’amicizia e dalle origini meridionali.

La carriera musicale e televisiva di un musicista leggendario

La carriera musicale di Little Steven inizia come mandolinista e chitarrista nella  E Street band  di Bruce Springsteen. Dalle origini sino al 1984 anno in cui lasciò il Boss per poi tornare nel 1995 Steven ha legato il suo nome e la sua immagine iconica a quella dell’autore di Born in The U.S.A. Da solista ha poi fondato i  “Discepols of  Soul” negli anni ’80 con un progetto parallelo. Ha pubblicato ben cinque album con il suo gruppo.

miti

La carriera artistica di Steven ha pero’ intrapreso anche altre strade. Il chitarrista è anche attore e nel 1999 diventa uno dei protagonisti della serie televisiva dei I Soprano. Il telefilm vede recitare il chitarrista nella parte del consigliere del boss Tony Soprano. Nonostante la sua primissima apparizione in tv, Little Steven conquista il pubblico grazie alla sua ironia e schiettezza davanti al pubblico. Gli orizzonti cinematografici si allargano e dal 2012 Steven è produttore, regista e protagonista della serie norvegese Lillehammer. Una vita costellata non solo dalla musica e dalla televisione ma anche dalla radio e da iniziative a sfondo sociale.  Dal 2002 conduce lo show radiofonico Little Steven’s Underground Garage dedicato al garage rock. Dal 1985 invece è fondatore dell’associazione di artisti contro l’apartheid in cui hanno militato artisti del  livello di Bruce Springsteen, U2, Bob Dylan e Run DmC.

Sergio Cimmino

Autore: Sergio Cimmino

Dal 2008 è giornalista, autore e redattore radiofonico e musicale. Ha scritto di musica per numerose testante on line e web. Dal 2015 è presente nella programma radiofonico Cotto e Ascoltato come esperto musicale. E’anche co-autore di programmi radio.

Miti del rock: Little Steven la chitarra del “Boss” dal cuore calabrese ultima modifica: 2018-11-07T11:52:01+00:00 da Sergio Cimmino

Commenti

To Top