CULTURA

Chiostro di San Domenico: l’antico convento diventa caffè letterario

Chiostro Ingresso

Il complesso monumentale del San Domenico con l’antico chiostro dominano il centro di Lamezia, nel punto in cui si incontrano corso Numistrano e corso Nicotera: in pratica costituiscono il cuore del ‘salotto buono’ della città.

Chiostro Foto Partner

La chiesa dedicata a San Domenico di Guzman

La chiesa e l’ex convento dedicati al santo di Guzman sono stati edificati intorno al 1500 per iniziativa del conte Marcantonio Caracciolo, allora feudatario della città. Nel 1501 il conte inviò una supplica a Papa Alessandro VI chiedendo di poter costituire una comunità di padri predicatori a Nicastro (oggi Lamezia).

Chiostro San Domenico

Caracciolo assicurò anche che avrebbe donato ai religiosi la nuova chiesa e i locali del convento. La chiesa dedicata appunto a San Domenico è uno dei luoghi di culto più antichi di tutta la città ed anche uno dei più frequentati. La piazzetta antistante il luogo di culto è uno degli scorci più caratteristici e suggestivi del centro di Lamezia.

L’ex convento sede di uno dei licei più antichi d’Italia

Accanto alla chiesa vi è l’antico complesso monumentale del chiostro che, anticamente era un convento. Sulle pareti interne si possono ancora ammirare degli affreschi che, secondo gli storici, rappresenterebbero le allegorie dei miracoli di San Domenico. Lo storico edificio ha ospitato per molto tempo anche le aule del glorioso liceo-ginnasio “Francesco Fiorentino”, istituito il 9 novembre 1863.

Chiostro Affresco Domenicani

Tra i licei più antichi d’Italia, nacque inizialmente ginnasio comunitativo (comunale), ottemperando alle norme del regolamento del 1861 sull’istruzione secondaria classica nella provincia napoletana. Sotto la direzione del professore Pietro Ardito, studioso e letterato nicastrese, la scuola fu intitolata al filosofo di Sambiase Francesco Fiorentino. Nel 1908 il ginnasio venne dichiarato regio; nel 1941, in seguito alla riforma Bottai venne costituito il regio ginnasio-liceo “Francesco Fiorentino”.

Il Chiostro diventa Caffè letterario

Nell’aprile scorso le antiche stanze del complesso monumentale hanno subito un’ulteriore trasformazione diventando i locali de “Il Caffè letterario sta organizzando ed accogliendo tutta una serie di attività coinvolgendo il mondo della cultura, dello sport, del sociale. Chiostro di San Domenico”. L’iniziativa è frutto del progetto “Giovani per la valorizzazione dei beni pubblici”, del dipartimento della Gioventù – Presidenza del consiglio dei ministri.

Chiostro Sala Multimediale

A concretizzare l’iter progettuale l’associazione temporanea di scopo che (Ats) composta da Arci di Lamezia/Vibo, Sistema bibliotecario lametino, Fondazione Trame, associazione Scenari Visibili, Fish Calabria (Federazione italiana superamento handicap), associazione per la ricerca neurogenetica (Arn), associazione Mata, Fondazione archivio audiovisivo del movimento operaio e democratico, cooperativa Nexus.

Quando la cultura dà anche lavoro

I partner del Caffè letterario spiegano che “l’idea della presidenza del Consiglio era quella di individuare dei beni pubblici e dei giovani che potessero valorizzarli al meglio. L’Ats ha ottenuto il finanziamento per avviare il progetto. Gli spazi del chiostro sono stati allestiti in modo da ospitare attività culturali rivolte ad adulti, ragazzi e bambini”. Da mesi, ormai, il chiostro è uno dei luoghi più vivi e partecipati della città.

Chiostro Concerto Coro

Il Caffè letterario sta organizzando ed accogliendo tutta una serie di attività coinvolgendo il mondo della cultura, dello sport, del sociale. Le sale del chiostro ospitano proiezioni, convegni, rassegne cinematografiche, mostre, concerti, reading e tanto altro ancora. Grazie al progetto hanno trovato lavoro anche diversi giovani della città. Chi vuole può seguire le attività del Caffè letterario anche sui social: su Facebook è visitatissima la pagina Chiostro. Su Instagram gli hashtag sono due: #accadealchiostro e #chiostrolamezia.

Chiostro di San Domenico: l’antico convento diventa caffè letterario ultima modifica: 2018-11-20T11:06:31+01:00 da Maria Scaramuzzino

Commenti

To Top