"Vorrei una legge che..." l'istituto comprensivo di Sant'Eufemia vince il concorso del Senato - itLameziaTerme

itLameziaTerme

ARTE CULTURA SCUOLA

“Vorrei una legge che…” l’istituto comprensivo di Sant’Eufemia vince il concorso del Senato

Vorrei Una Legge Che Disegno

Gli alunni delle classi quinte dell’istituto comprensivo di Sant’Eufemia vincono il concorso “Vorrei una legge che…”, bandito dal Senato della Repubblica e rivolto alle scuole primarie. Per l’istituto lametino si tratta della seconda vittoria in tre anni al concorso cui hanno partecipato circa 400 scuole in tutta Italia: una sfida a colpi di creatività e conoscenza.

Dai banchi di scuola agli scranni del Senato per “Vorrei una legge che…”

Nei giorni scorsi gli alunni delle quinte classi, accompagnati dalle docenti, hanno partecipato alla cerimonia di premiazione che si è svolta a Palazzo Madama. Il progetto di legge presentato è emblematico già nel titolo, “I nostri beni culturali… radici e ali”. Con esso gli alunni hanno affrontato la tematica della tutela e valorizzazione dei nostri beni culturali.

Vorrei Una Legge Che Scuole Vincitrici 02 Maggio 2022
Consegna del premio “Vorrei una legge che…” da parte delle senatrici Binetti e Granato

La visita guidata a Palazzo Madama è partita dal cortile d’onore e si è conclusa con la consegna del premio dalle mani delle senatrici Paola Binetti e Bianca Laura Granato. Le due parlamentari hanno entusiasmato e gratificato gli alunni; li hanno elogiati per il lavoro svolto e la profonda sensibilità dimostrata. Soprattutto in merito alla cultura e alla bellezza che, in un territorio come il nostro, antica “Magna Grecia”, costituisce una delle più importanti risorse.

Legalità, ambiente e territorio al centro dell’offerta formativa

Il lavoro degli alunni nasce da un’attenzione al territorio che nell’istituto comprensivo di Sant’Eufemia è particolarmente sollecitata. Rientra, infatti, nelle attività legate alle aree “Legalità, Ambiente e Territorio”, ormai da anni inseriti nel piano dell’offerta formativa della scuola. Un percorso reso possibile grazie all’impegno dei docenti e alla guida della dirigente Fiorella Careri.

Premio Vorrei Una Legge Che
Il premio del concorso “Vorrei una legge che…”

Le docenti si sono impegnate nel far comprendere agli alunni come nasce una legge affrontando la tematica da diverse angolazioni. I bambini sono partiti dall’osservazione e conoscenza dei siti più importanti della città e delle sue bellezze architettoniche e storiche. Parliamo del Bastione di Malta, del Castello Normanno Svevo, dell’Abbazia Benedettina e delle torri costiere. Le visite e le ricerche si sono svolte prevalentemente virtualmente, a causa dell’emergenza pandemica.

“Vorrei una legge che…”, la proposta degli alunni

Durante i loro approfondimenti, purtroppo, gli alunni hanno riscontrato situazioni di degrado, di cattiva gestione e conservazione di questi beni. Li hanno definiti “i nostri giganti malati” e con la loro sensibilità e creatività hanno raffigurato, ad esempio, il Bastione febbricitante. Hanno, dunque, sentito l’esigenza di fare qualcosa per porvi rimedio. La consapevolezza che gli alunni hanno maturato, nel corso delle varie attività è che il patrimonio storico-culturale è costitutivo della nostra identità.

Bastione Di Malta Malato
Uno dei disegni degli alunni delle classi quinte dell’Istituto Comprensivo di Sant’Eufemia Lamezia

E’ necessario, quindi, preservarlo, conservarlo e valorizzarlo. Gli alunni si sono appassionati all’argomento, hanno espresso idee e proposte perchè si possa attivare una vera protezione dei beni. Il nostro patrimonio culturale rappresenta infatti la nostra storia, le nostre Radici. Ma, al tempo stesso, ci consente di vivere il presente e di proiettarci nel futuro con un’identità forte e con la consapevolezza di quello che siamo, quindi rappresenta le nostre ali. Da qui il significato del titolo prescelto.

Tutela, salvaguardia e valorizzazione del patrimonio storico-culturale

Nel corso della visita a Palazzo Madama, gli alunni hanno anche appreso l’origine del nome che Apparteneva a Margherita d’Austria, duchessa di Parma e Piacenza e figlia di Carlo V. La nobildonna ha ereditato il Palazzo da suo marito Alessandro de’ Medici. La duchessa era soprannominata “Madama”, da qui, appunto, il nome. Gli alunni sono stati anche guidati tra le sale del Palazzo come la Sala Cesare Maccari, decorata con affreschi e motivi che richiamano la storia del Senato.

Vorrei Una Legge Che Scuole Vincitrici 02 Maggio 2022
Gli alunni delle classi quinte dell’I.C. di Sant’Eufemia nell’aula del Senato

Ma anche la Sala Risorgimento e la Sala Struzzo, emblema della casata de’ Medici. Durante la permanenza nell’aula del Senato, è stata spiegata loro la composizione del Parlamento, le procedure di votazione, le postazioni occupate nell’aula, da chi e perché. Una visita, dunque, che è servita ad approfondire le conoscenze degli studenti anche in questo particolare ambito.

“Vorrei una legge che…” l’istituto comprensivo di Sant’Eufemia vince il concorso del Senato ultima modifica: 2022-05-06T07:21:07+02:00 da Giulia Pizzonia

Commenti

Subscribe
Notificami
guest
0 Commenti
Inline Feedbacks
View all comments
Promuovi la tua azienda in Italia e nel Mondo
To Top
1
0
Would love your thoughts, please comment.x
()
x