Mons. Serafino Parisi, la prima giornata da vescovo della diocesi di Lamezia - itLameziaTerme

itLameziaTerme

FEDE E SPIRITUALITA'

Mons. Serafino Parisi, la prima giornata da vescovo della diocesi di Lamezia

Parisi Copertina

Mons. Serafino Parisi ha preso possesso della cattedra episcopale. Con una cerimonia solenne svoltasi su corso Numistrano, nel cuore di Lamezia, il nuovo vescovo diocesano ha iniziato il suo cammino di pastore della comunità ecclesiale. Con la sacra effigie della Madonna della Quercia di Conflenti e con i busti dei santi patroni Pietro e Paolo che si stagliavano ai piedi dell’altare, il presule ha pronunciato la sua forte e appassionata omelia. Ad assistere alla celebrazione eucaristica numerose autorità civili e militari unitamente a tanti sindaci dell’hinterland lametino.

Il nuovo vescovo salutato con entusiasmo dai fedeli, è stato accolto dal clero e dai diaconi diocesani. A concelebrare il rito anche l’arcivescovo metropolita di Catanzaro Mons. Claudio Maniago, il vescovo di Oppido-Palmi Mons. Francesco Milito e l’arcivescovo di Crotone Mons. Angelo Panzetta. Il saluto di benvenuto è stato pronunciato dall’amministratore diocesano don Pino Angotti; il coro Rorate cieli desuper diretto dal Maestro Attilio Lorenti ha allietato la celebrazione liturgica.

Mons. Serafino Parisi parla ai fedeli lametini

Di seguito alcuni passi salienti della relazione omiletica pronunciata da mons. Parisi durante il rito di ingresso in diocesi. “Non ci siano Caino e Abele nella nostra comunità, nelle nostre parrocchie. Dobbiamo imparare a riconsiderare il prossimo perché ognuno di noi è prossimo dell’altro. L’uomo è chiamato a riconciliarsi con Dio, a porsi in uno stato di obbedienza generativa; nello spazio tra bocca e cuore c’è tutta la scelta di vita del credente. La Parola è logos, è impegno. Con le labbra si esterna la parola che nasce dal cuore che è il luogo delle scelte. Dobbiamo convertire il cuore del credente con quella forza che richiama la misericordia di Dio per noi”.

Per il presule “anche il Signore si fa prossimo perché diventa carne nostra. Entra nella nostra esistenza fino alla croce per donarci nuova speranza; sulle nostre ferite versa l’olio della consolazione. Lo stile di Dio è lo stile della Chiesa. Se ci riconciliamo col Signore – ha ribadito il presule – siamo capaci di una parola profetica, guardando orizzonti nuovi fatti di giustizia, amore e pace”.

La visita in ospedale

Nella sua prima giornata da vescovo, mons. Parisi ha fatto visita ai sanitari e ai degenti dell’ospedale Giovanni Paolo II.  Ad accoglierlo il cappellano Padre Giuseppe Ferrara e da altri religiosi che fanno servizio nei reparti. A portare il saluto dell’Azienda il direttore sanitario Rita Marasco. In cappella, il presule ha animato un intenso momento di preghiera esortando gli operatori sanitari a prendersi cura dei malati in quanto persone con una dignità e non in quanto numeri su una cartella clinica. “Bisogna elevare la qualità del servizio – ha commentato Parisi – partendo dall’umanità. Bisogna tener presente che nella carne martoriata di chi soffre c’è Cristo. Prendersi cura vuol dire avere la responsabilità della vita dell’altro”.

Tra i rappresentanti della società civile

Nella sala “Mons. Renato Luisi” del Comune di Lamezia il presule ha incontrato amministratori, autorità politiche, civili e militari. Mons. Parisi ha auspicato che “Lamezia e il comprensorio lametino diventino un laboratorio nazionale, un modello di sviluppo su basi laiche ma con la visione del Vangelo che anima la storia. Il nostro grande obiettivo deve essere il bene comune – ha evidenziato il vescovo – Non si lavora per sé stessi ma per gli altri. La persona umana è dignità; e relazione, in primis d’amore“.

Mons. Parisi ha poi constatato: A noi calabresi manca la capacità di raccontare le nostre eccellenze. Siamo lamentosi seriali, eppure abbiamo grandi potenzialità. Ma non abbiamo voce sufficiente per gridarlo al mondo. A noi il compito di essere artefici di nuovi contesti umani, fucine di rinnovamento sociale e culturale”.

Mons. Serafino Parisi, la prima giornata da vescovo della diocesi di Lamezia ultima modifica: 2022-07-10T08:49:47+02:00 da Maria Scaramuzzino

Commenti

Subscribe
Notificami
guest
0 Commenti
Inline Feedbacks
View all comments
Promuovi la tua azienda in Italia e nel Mondo
To Top
1
0
Would love your thoughts, please comment.x