Le reliquie del Beato Carlo Acutis nella chiesa di San Benedetto a Lamezia - itLameziaTerme

itLameziaTerme

FEDE E SPIRITUALITA'

Le reliquie del Beato Carlo Acutis nella chiesa di San Benedetto a Lamezia

Carlo Acutis

Le reliquie di Carlo Acutis nella chiesa di San Benedetto a Lamezia. Si tratta di alcuni frammenti riguardanti il corpo, i capelli, gli indumenti e l’arca sepolcrale del giovanissimo beato, donate per diretto interessamento della famiglia Acutis, mediante il postulatore della causa di beatificazione e canonizzazione, Nicola Gori. Un dono per il complesso interparrocchiale guidato dal rettore don Domenico Cicione Strangis.

La Reliquia
Le reliquie custodite nella chiesa lametina

Le reliquie costituiscono motivo di grande riflessione ed esultanza per il gruppo di preghiera che ha sede proprio nella chiesa di San Benedetto e che si ispira alla spiritualità di Carlo Acutis, l’influencer di Dio. Nella stessa chiesa, lunedì 11 luglio alle 19, il nuovo vescovo di Lamezia mons. Serafino Parisi presiederà la celebrazione eucaristica in occasione della festa di San Benedetto.

Parisi A San Benedetto

Il Beato Carlo Acutis

A fare visita al gruppo di preghiera “Carlo Acutis”, nei giorni scorsi, la mamma del giovane beato, la Signora Antonia Salzano. Una madre che ha visto il figlio ammalarsi e morire a 15 anni per una leucemia fulminante. Una morte improvvisa, un dolore indicibile per tutta la famiglia. Ma, la fine terrena del ragazzo, ha in realtà segnato l’inizio di una vita nuova per tutta la famiglia Acutis e per la mamma in particolare. La Signora Salzano ha sublimato il dolore per la perdita del suo primogenito trasformandolo in testimonianza e missione.

Incontro Salzano
L’incontro con la Signora Salzano nella chiesa di San Benedetto

La sua vita attuale è una continua peregrinatio tra le comunità di tutta Italia a cui Antonia racconta la breve ma intensa vita del suo amato Carlo. Un’esistenza a dir poco straordinaria. Basti pensare che Carlo a soli 7 anni ha fatto la prima comunione perché i religiosi che seguivano la sua formazione hanno riscontrato in lui tanta motivazione e maturità. Pochi anni vissuti a piene mani; una giovinezza spesa anche per la conoscenza dei moderni mezzi di comunicazione, della nuova tecnologia, da utilizzare per diffondere al meglio le Sacre Scritture. Per raggiungere con un click anche e soprattutto i tanti giovani che fanno uso di questi strumenti. Da ciò il soprannome dato a Carlo, definito ‘influencer di Dio’.

L’influencer di Dio

Carlo, un bambino buono, ubbidiente, di grande intelligenza, che già in tenera età si era ‘innamorato’ di Gesù Eucarestia. Che aveva capito la potenza della preghiera e soprattutto della recita quotidiana del Rosario. Soli 15 anni di vita che valgono l’esistenza di un adulto cresciuto a ‘pane e Vangelo’. Dopo la sua morte, in tutto il mondo sono stati sempre più numerosi i ‘segni’ della sua presenza immanente e miracolosa. Segni tangibili, tanto che il 21 febbraio 2020, Papa Francesco ha autorizzato la promulgazione del decreto riguardante un miracolo attribuito proprio all’intercessione di Carlo Acutis.

Tomba carlo acutis
La tomba del Beato Carlo Acutis nel Santuario della Spogliazione

 L’influencer di Dio è stato beatificato il 10 ottobre 2020 ad Assisi, la città del ‘Poverello’ che Carlo amava tantissimo. I suoi resti mortali riposano nel Santuario della Spogliazione e, proprio recentemente, la sua tomba è stata scoperta; il suo corpo è esposto all’adorazione dei fedeli. Antonia Salzano sottolinea il fatto che “ogni giorno la famiglia riceve messaggi e segnalazioni di persone che, da un capo all’altro del pianeta, dicono di aver avvertito la presenza miracolosa del Beato Carlo”. Notizie che si mescolano a emozione e commozione per un ragazzo che, ormai già da molti, è considerato il santo dei giovani del terzo millennio.

Le reliquie del Beato Carlo Acutis nella chiesa di San Benedetto a Lamezia ultima modifica: 2022-07-08T10:33:01+02:00 da Maria Scaramuzzino

Commenti

Subscribe
Notificami
guest
0 Commenti
Inline Feedbacks
View all comments
Promuovi la tua azienda in Italia e nel Mondo
To Top
1
0
Would love your thoughts, please comment.x