La festa dell'Addolorata a Pianopoli tra religiosità e tradizione popolare - itLameziaTerme

itLameziaTerme

SPIRITUALITA' TRADIZIONI

La festa dell’Addolorata a Pianopoli tra religiosità e tradizione popolare

L'addorolata Sul Sagrato Della Chiesa

Grande festa per l’Addolorata venerata a Pianopoli, centro dell’hinterland lametino. Un grande successo che segna il gradito ritorno di un evento molto atteso con le sue celebrazioni religiose e i festeggiamenti civili. Un successo e un’inaspettata, perché numerosissima, presenza di pubblico al concerto dei Nomadi domenica sera a Pianopoli.  Tante le persone che hanno deciso di vistare il centro della provincia catanzarese che ha ritrovato la sua tradizionale festa della Madonna Addolorata, dopo le forzate sospensioni dovute alla pandemia da Covid-19.

Madonna Addolorata Altare
La Madonna Addolorata venerata a Pianopoli

L’Addolorata

 Il ritorno della tre giorni dedicata alla celebrazioni religiose e civili, per una festa che negli anni ha conquistato un posto importante negli appuntamenti calabresi di fine estate, è stato caratterizzato da un vero e proprio successo suggellato da una straordinaria presenza di pubblico al concerto dei Nomadi.

Più generazioni insieme sotto il palco per “Esseri Umani”, lo spettacolo che per oltre due ore ha intrattenuto un pubblico attento e partecipe.

Il Concerto Dei Fantastici Nomadi
Il concerto dei mitici Nomadi

Davvero tantissima gente giunta a Pianopoli da ogni parte della Calabria per assistere all’esibizione di uno dei gruppi più longevi del panorama musicale italiano, da anni distintosi per le sue esibizioni dedicate a temi sociali di grande importanza. A partire dalle classiche canzoni d’amore per proseguire con tematiche improntate sul “no” alla violenza, alla guerra e alla discriminazione, il gruppo ha presentato un ricco repertorio fatto di vecchi successi e nuove proposte capaci di far cantare tutti.

Un Momento Della Festa In Piazza
Grande spettacolo in piazza

Celebrazioni religiose e festeggiamenti civili

Da rimarcare inoltre che, grazie all’organizzazione e all’amministrazione comunale guidata dalla sindaca Valentina Cuda, la festa ha avuto anche altre due serate molto apprezzate e coinvolgenti. Il venerdì è stato dedicato alla tradizione, un tuffo nella storia contadina che ha fatto snodare per le vie del paese un corteo fatto dai classici carri dell’uva. In ‘veste bucolica’ piccoli e grandi con i vestiti tipici hanno rallegrato la serata, che si è conclusa con l’apprezzato concerto di musica folcloristica di Ciccio Nucera. Sabato, invece, a caratterizzare la serata è stata l’esibizione del gruppo “Premiata società”, con un programma di canzoni anni 60-70-80.

Il Pienone Per I Nomadi
Il pubblico presente agli spettacoli in onore della Madonna

Ha divertito e coinvolto un numeroso pubblico che non ha smesso di cantare nemmeno quando un po’ di pioggia ha tentato di mandare tutti a casa. Bravi gli strumentisti ma anche le tre cantanti che hanno coinvolto e appassionato con le più belle canzoni di quegli anni. Tre giorni di festa civile in cui è stato ampiamente rispettato e seguito il coinvolgente programma religioso che ha dato spazio alla preghiera e alla riflessione al cospetto della sacra effigie della Madonna Addolorata, venerata da moltissimi che sono tornati a Pianopoli da ogni parte dell’Italia e dall’estero per affidarsi alla sua intercessione.

Il gran finale

 Le celebrazioni religiose, unitamente ai momenti di divertimento e spettacolo, si sono conclusi dai fuochi d’artificio che hanno lasciato tutti a bocca aperta. Un gran finale degno di una grande festa che è un fiore all’occhiello delle manifestazioni calabresi che mirano a valorizzare le tradizioni, sia sul piano religioso che su quello popolare: un patrimonio da non disperdere ma da trasmettere alle nuove generazioni.

La festa dell’Addolorata a Pianopoli tra religiosità e tradizione popolare ultima modifica: 2022-09-21T07:56:28+02:00 da Redazione

Commenti

Subscribe
Notificami
guest
0 Commenti
Inline Feedbacks
View all comments
Promuovi la tua azienda in Italia e nel Mondo
To Top
1
0
Would love your thoughts, please comment.x