itLameziaTerme

LO SAPEVI CHE LUOGHI DI RITROVO

Kiss and fly, l’aeroporto più romantico è quello di Lamezia Terme

Aeroporto Lamezia Terme Scaled

Kiss and fly, il motore di ricerca Kayak consacra l’aeroporto di Lamezia come il più romantico d’Italia. Ci sono posti che non lasciano alcun ricordo se non quello delle emozioni suscitate. Luoghi spogli di particolari, quasi asettici. Posti di passaggio, zone franche tra partenza e destinazione, metafore dell’indefinito. Inseriti tra i non luoghi per eccellenza, gli aeroporti non sono di certo soggetti da cartolina e spesso non trovano posto nella camera dei ricordi di viaggio.

Tramonto In Aereoporto romantico lamezia

Come gli uomini, anche gli aeroporti si distinguono per essere più o meno sentimentali. Infatti, secondo la classifica stilata dal motore di ricerca Kayak, l’ aeroporto di Lamezia Terme brucia di passione. Lo scalo lametino si guadagna così un straordinario primo posto nella hit degli aeroporti più romantici. Un luogo perfetto per gli incontri tra innamorati.

San Valentino, tra riti pagani e celebrazioni religiose

La festa degli innamorati trova origine in un rituale pagano. Una accreditata tesi rinviene nei Lupercalia, solennizzati durante le idi di febbraio, gli antenati della celebrazione. Negli orgiastici rituali dedicati al Dio della fertilità Luperco, le matrone romane offrivano per strada il loro corpo alle frustate di giovani adepti del selvatico fauno, certe della buona sorte che sarebbe toccata loro. Fin troppo audace questa liturgia per poter essere identificata con la memoria religiosa. Tanto da indurre papa Galasio I ad interrompere gli sfrenati bagordi e anticipare di un giorno la festa degli amanti.

Lupercalia
I Lupercalia

Per quanto riguarda San Valentino, una buona parte della storiografia lo identifica con il martire nato a Interamna – la Terni dei giorni nostri – protettore degli innamorati e difensore delle storie d’amore. Il santo soleva indirizzare le giovani coppie a suggellare il loro amore con il matrimonio, fuggendo da dispute e controversie. Intenzioni nobili e mosse da buon cuore, quelle di Valentino. Queste, però, non lo risparmiarono dalla persecuzione. Pare che il protettore delle coppie, tra le innumerevoli unioni di cui si fece auspice, celebrò uno di quei matrimoni che “non s’ha da fare”. Commosso dal sincero sentimento tra la cristiana Serapia e il legionario pagano Sabino, sposò i due giovani amanti, intrecciando però anche sacro e profano. La giovane coppia si spense durate la benedizione e per Valentino si prospettò il martirio.

La Calabria conserva le spoglie del santo degli innamorati

Di cuore morbido e temperamento volitivo, Valentino catalizza l’ostilità di prelati e imperatori. Rifiutando l’abiura intimata dal despota Claudio II Il Gotico, il santo, pur fuggendo dall’esecuzione della pena capitale, fu costretto a ricusare il suo proselitismo religioso. La stessa clemenza non concesse il sovrano Aureliano, al timone della sanguinaria persecuzione cristiana. La notorietà nel frattempo conquistata, costò, infatti, a Valentino la flagellazione eseguita per mano dei legionari romani lungo la consolare via Flaminia. Era il 237 e il milite dall’ossimorico nome, Furius Placidus, sferrò il colpo mortale al futuro santo.

Valentino Santo
San Valentino

A scapito di logiche supposizioni, il corpo del martire non è custodito tra le cinta della Caput Mundi. Infatti è in una teca conservata nel Convento dei Padri Capuccini di Belvedere Marittimo, in Calabria, che il sangue e i frammenti delle ossa di Valentino giacciono da trecento anni. Nel 1700 Papa Clemente XI e il vescovo di Sabina, infatti, donarono al natìo di Belvedere e suo omonimo, Valentino Cinelli, le reliquie del santo. Per via delle spoglie che custodisce, il borgo tirrenico è stato denominato “paese dell’amore”.

A Lamezia l’aeroporto più romantico

Se per battezzare la Calabria terra di passioni non dovessero bastare i suoi caldi colori, il celebre ardore dei suoi abitati e le reliquie del protettore degli innamorati, siamo pronti ad alzare l’asticella. Nella classifica stilata dal motore di ricerca Kayak sugli aeroporti più romantici d’Europa, l’oro viene encomiabilmente conquistato da Lamezia Terme. La cittadina al centro della Calabria ospita l’ aeroporto che più di tanti altri sublima l’amore, concedendo mezz’ora di effusioni agli innamorati prima del saluto finale.

Cartello aeroporto romantico lamezia

Nello spazio consacrato all’amore – l’area kiss & fly – le coppie hanno ben trenta minuti a disposizione per scambiarsi appassionati baci e promettersi lesti ritorni. Nel tempo in cui le relazioni a distanza sembra siano diventate una consuetudine, il trionfo dell’amore fa ben sperare. Si stima, infatti, che si aggiri intorno a quota quattro milioni, la percentuale di innamorati costretti ad affidare il loro sentimento a voli low cost e idilliaci fine settimana. Tra questi, la quasi totalità ha meno di trent’anni e, nonostante la giovane età, non si lascia intimorire dalla distanza. E con l’aeroporto più romantico, Lamezia e la travagliata e controversa Calabria, continuano a far parlar d’amor!

Kiss and fly, l’aeroporto più romantico è quello di Lamezia Terme ultima modifica: 2021-02-14T07:11:27+01:00 da Martina Falvo

Commenti

Subscribe
Notificami
guest
0 Commenti
Inline Feedbacks
View all comments
To Top
0
Would love your thoughts, please comment.x
()
x