Fra le mura del vecchio carcere di Nicastro, l'ex convento dei Francescani Riformati - itLameziaTerme

itLameziaTerme

MEMORIA STORIA

Fra le mura del vecchio carcere di Nicastro, l’ex convento dei Francescani Riformati

Celle Carcere Convento

Visita al vecchio carcere del quartiere di Nicastro nel cuore di Lamezia. La struttura, ormai dismessa da tempo, ha costituito una delle tappe degli itinerari lametini inseriti nelle Giornate Fai di Primavera. Un’iniziativa di gran successo, fortemente voluta dall’assessorato alla cultura del governo comunale in carica.

Visita Fai
I visitatori Fai davanti all’ingresso del vecchio carcere adiacente alla chiesa di Santa Maria Maggiore

Visita al vecchio carcere di San Francesco a Nicastro

Ad accompagnare i visitatori e gli studenti che hanno fatto da ‘ciceroni’, lo stesso sindaco Paolo Mascaro e l’assessore alla Cultura Giorgia Gargano. Tra le tante mete degli itinerari Fai, la visita al vecchio carcere di via San Francesco è stata una delle più attese e partecipate. La casa circondariale realizzata tra le antiche mura dell’ex convento dei Francescani Riformati conserva ancora le vestigia della secolare costruzione. Testimonianze di un passato ricco di storia che andrebbe adeguatamente riscoperto e rivalutato.

Le Celle del carcere
L’interno dell’ex casa circondariale

Il convento diventa carcere

Dalle fonti storiche si apprende che l’antico convento, dedicato a San Francesco d’Assisi, fu fondato intorno al 1300. Più volte ristrutturato nei secoli divenne istituto di pena alla fine del 1800. La struttura è praticamente adiacente alla chiesa di Santa Maria Maggiore, che anticamente si chiamava chiesa di San Francesco.

La Sala Colloqui Con Gli Affreschi
Gli affreschi che ancora si intravedono tra le volte dell’antico edificio

L’ex convento e il luogo di culto costituiscono un unicum, un complesso monumentale di rara bellezza nel cuore del centro storico nicastrese. Fra le mura del vecchio carcere si possono ancora ammirare gli affreschi che adornavano le volte del convento. Nel chiostro, ora pieno di sterpi e di rovi, si possono immaginare i frati che contemplavano i testi sacri nel silenzio o i detenuti che godevano della loro illusoria libertà.  

Il Chiostro del carcere
L’antico chiostro

Il complesso monumentale di San Francesco, una realtà possibile

La casa circondariale lametina, dopo oltre un secolo di attività è stata chiusa nel 2015. La struttura non appartiene più al ministero di Grazia e Giustizia ma rientra ormai fra gli edifici di competenza dei Beni culturali. Sembra, infatti, che ci sia già un progetto di ristrutturazione per l’intero complesso che potrebbe, così, essere restituito alla collettività.

Cappella del carcere
La cappella del carcere

La riqualificazione strutturale e la rivitalizzazione dell’antico carcere riporterebbe all’antico splendore un complesso monumentale di altissimo valore storico, culturale e religioso. Un patrimonio immenso che non può continuare a morire nell’incuria e nel degrado.

Fra le mura del vecchio carcere di Nicastro, l’ex convento dei Francescani Riformati ultima modifica: 2022-03-28T07:56:06+02:00 da Maria Scaramuzzino

Commenti

Subscribe
Notificami
guest
0 Commenti
Inline Feedbacks
View all comments
Promuovi la tua azienda in Italia e nel Mondo
To Top
1
0
Would love your thoughts, please comment.x
()
x