itLameziaTerme

LUOGHI DI RITROVO VALORI ED EMOZIONI

Centro docce e vestiario, la Chiesa lametina sempre più vicina agli ultimi

Scaffale Vestiti

A Lamezia apre il Centro docce e vestiario a cura della Caritas diocesana, ubicato nei locali adiacenti al Seminario vescovile di piazza D’Ippolito. La nuova realtà caritativa è destinata a chi vive nel disagio e nella solitudine. Nei locali attrezzati, gli ospiti che vi si recheranno oltre a fare la doccia potranno lavare i propri vestiti e prenderne di nuovi. Indumenti puliti e sanificati che saranno messi a disposizione dagli operatori Caritas.

Centro Docce
L’interno del Centro docce e vestiario

Negli scaffali del centro ci sono già tanti vestiti (per uomo e per donna) pronti per essere indossati da chi ne ha necessità. Nella struttura diocesana sarà attivo anche il servizio gratuito di parrucchieria. Infatti diversi professionisti lametini (parrucchieri e barbieri) si sono offerti di fare barba e capelli agli ospiti che si recheranno in struttura. Nei locali ci sono anche i fasciatoi e articoli per i più piccoli con cui le mamme potranno prendersi cura dei loro bimbi.

Fasciatoio
Il servizio docce attrezzato per le mamme e i loro bimbi

Centro docce: un gesto di speranza

La cerimonia di apertura della nuova realtà caritativa, è stata presieduta dal vescovo della diocesi di Lamezia, mons. Giuseppe Schillaci. “Una società si misura dalla capacità di chi sa donare – ha ribadito il presule – di chi sa guardare indietro e tendere una mano a chi non ce la fa. Questo centro è un gesto verso le persone sole che vivono nel disagio. Un gesto di speranza – ha sottolineato ancora mons. Schillaci – in un momento storico difficile come quello che stiamo vivendo, segnato dall’emergenza sanitaria.

Mons. Schillaci E Don Stanizzo Allinterno Del Centro Docce
Mons. Giuseppe Schillaci e don Fabio Stanizzo all’interno della nuova realtà caritativa

La pandemia è una prova da cui dobbiamo uscire migliori. La povertà purtroppo aumenta e, poichè il cristiano è uno che fa in maniera concreta – ha rimarcato il pastore diocesano- abbiamo voluto offrire alla comunità questo piccolo segno. Un gesto che dà un messaggio preciso e cioè che a Lamezia Terme vogliamo amare ed essere attenti a coloro che non hanno cura da parte degli altri”. All’ingresso del centro campeggia una targa con un versetto del Vangelo di Matteo: “Ero nudo e mi avete vestito”. Un ulteriore messaggio improntato alla piena condivisione e alla carità vissuta concretamente, alla fede testimoniata con le opere.

Targa Centro Docce E Vestiario
La targa all’ingresso della nuova struttura diocesana

Caritas: la persona al centro e la sua dignità

Don Fabio Stanizzo, direttore della Caritas diocesana nonchè presidente della Fondazione Caritas, ha evidenziato: “In questi mesi abbiamo potuto constatare che, sul nostro territorio, sono tante le persone senza fissa dimora. Uomini e donne che non godono di alcun servizio, di alcun bene, nemmeno dell’essenziale. Come Caritas – ha ribadito don Stanizzo -abbiamo posto al centro la dignità dell’uomo e della persona”. Il “Centro docce e vestiario” va ad unirsi ai tanti altri servizi che la Caritas diocesana ha messo in campo sul territorio lametino.

Lavanderia centro docce
La lavanderia del Centro docce e vestiario

Sono attivi da anni, infatti, il centro d’ascolto che offre consulenza per il disbrigo pratiche e il supporto psicologico per le persone che vivono nel disagio materiale e spirituale. C’è poi la mensa che garantisce centinaia di pasti al giorno. Altra realtà importante è l’ostello della carità, una casa accoglienza realizzata in un immobile confiscato al malaffare. Altri servizi ancora sono in via di realizzazione nel complesso interparrocchiale di San Benedetto. All’apertura del Centro docce e vestiario hanno partecipato sacerdoti e diaconi della diocesi unitamente ai tanti operatori Caritas che da anni portano avanti uffici e servizi a favore di chi vive ai margine, di chi non ha voce.

Centro docce e vestiario, la Chiesa lametina sempre più vicina agli ultimi ultima modifica: 2021-02-04T09:10:16+01:00 da Maria Scaramuzzino

Commenti

Subscribe
Notificami
guest
0 Commenti
Inline Feedbacks
View all comments
To Top
0
Would love your thoughts, please comment.x
()
x