I LAMETINI RACCONTANO LAMEZIA TERME

itLameziaTerme

PERSONAGGI STORIE

Antonio Saffioti, tutti i colori di una vita di emozioni

La Foto Di Antonio Saffioti Per La Manifestazione Sul Lungomare (1)

In una calda serata estiva, tante le fortissime emozioni per “Una serata per Antonio. Totsaff- un arcobaleno di emozioni”. Ci si è ritrovati in tanti sul lungomare Falcone e Borsellino a “respirare” la vita di Antonio Saffioti, giovane lametino che ci ha lasciato troppo presto. Tutti insieme per rivivere l’intensa esperienza di vita di Totosaff, diversabile, che ha dedicato la sua vita alla difesa dei diritti dei più deboli.

Antonio Saffioti: emozioni, ricordi e testimonianze

“Non so dove vanno le persone quando muoiono ma, so dove restano”. Così recitava una battuta di un film di qualche anno fa, questo è quello che l’altra sera si è toccato con mano.  In una serata al tramonto, addolcita dalla brezza marina, si è voluto ricordare, anzi, come è stato più volte sottolineato “respirare” la vita e la testimonianza di Antonio Saffioti. Antonio (Totosaff) per tutta la vita ha convissuto con una malattia che non lascia scampo, la distrofia muscolare di Duchenne.

Presentatori
Marco Cavaliere, Nella Fragale, Pino Saffioti e Salvatore D’Elia

Nel corso della manifestazione la presenza di Antonio, della sua vitalità, del suo sorriso, si è “respirata” tutta. A organizzare l’evento, il giornalista Salvatore D’Elia e lo scrittore Marco Cavaliere, entrambi grandi amici di Totosaff. Alla loro penna e sensibilità, ha affidato la sua vita, i suoi sogni e le sue esperienze. Infatti con la loro collaborazione, Antonio ha pubblicato i due libri che hanno dato voce alla sua sofferenza ma, soprattutto, alla sua voglia di vivere. Tra i promotori della serata anche Nella Fragale e la famiglia Perri, titolari della casa editrice Grafichè.

Antonio Saffioti protagonista della sua vita

 “Chi ci capisce e bravo” e “Respirare” i libri di Antonio, sono un piccolo pezzo del puzzle della sua intensa e poliedrica esistenza. Nelle tante testimonianze che si sono susseguite, durante la serata, Antonio Saffioti è stato definito protagonista della sua vita. Un giovane uomo di 37 anni che è stato voce dei più deboli. Lui che, in apparenza per le sue difficoltà era un debole e che, invece, è stato strenuo combattente in tantissime battaglie politiche e sociali.

Il Manifesto Dellevento
Il manifesto dell’evento

Sin da ragazzino impegnato in parrocchia e nella società civile, ha scelto da che parte stare: lottare per fare diventare il mondo un arcobaleno di colori. Antonio è stato vicepresidente della Fish Calabria; era vicino ad associazioni presenti sul territorio, come il Girasole, che sostengono famiglie che hanno figli disabili.

Le battaglie e la libertà

Da tempo portava avanti una battaglia importante: il riconoscimento dell’assistenza sessuale per i disabili. Così come era fermo sostenitore del progetto della “vita indipendente”. Ultimamente stava approntando tutto per poter realizzare questo sogno. Perchè Antonio, bloccato su una carrozzina, limitato nei movimenti, costretto a ricevere costantemente l’aiuto degli altri, era un idealista, un spirito libero e indipendente. La sua famiglia: il padre Pino, la mamma Vittoria, la sorella Maria Rosaria, sono sempre stati la sua ombra, il suo sostegno, le sue gambe.

Pino Saffioti Saluta Il Pubblico Intervenuto
Pino Saffioti ricorda suo figlio Antonio

Proprio grazie alla dedizione dei suoi familiari, Antonio, ha fatto grandi cose. Ogni evento cittadino vedeva la sua presenza attenta e partecipe. Nonostante fosse costretto inchiodato sulla sedia a rotelle ha fatto anche teatro; Antonio amava divertirsi e andare a ballare, come tutti i suoi coetanei. Per Totosaff ogni piccolo respiro era vitale e non andava sprecato. Faceva propria ogni esperienza positiva e, cosa importantissima, riusciva a trasmettere la sua voglia di vivere agli altri. Davvero un esempio per tutti!

Coloriamo l’arcobaleno di Antonio

La serata sul lungomare ha riunito tante persone, amici, conoscenti; ha fatto sentire forte e viva la presenza di Antonio lì, in mezzo a tutti. Antonio è vivo in ogni suo esempio.  Una serata in cui tutti gli aneddoti raccontati hanno avuto un sapore intenso. Tante le testimonianze e diversi anche i momenti di intrattenimento. Toccante la performance di Dario Natale. Uno stralcio di un esito laboratoriale del Tip, a cui Antonio aveva partecipato con grande entusiasmo.

Totosaff Valeria
Valeria e Domenico D’Agostino

Così molto intenso il momento musicale di Marianna Leone. E il racconto di Antonio attraverso i suoi post da parte di Valeria e Domenico D’Agostino. Una serata che oltre a raccontare la vita di Antonio Saffioti si è fatta proposta e promessa di nuove iniziative e soprattutto di esperienze che possano permetterci ancora di ricordare Antonio e la sua vitalità. Nella speranza che l’arcobaleno che lui ha iniziato a colorare non si sbiadisca ma, che continui a far brillare il cielo di Lamezia rendendoci migliori.

Antonio Saffioti, tutti i colori di una vita di emozioni ultima modifica: 2020-08-15T09:29:37+02:00 da Gianna Maione
To Top