CIBO CONSIGLI UTILI

Patate con la buccia, la nuova tendenza del food

Patate Con La Buccia Al Forno

Nei locali lametini, ormai da tempo, ha preso piede la nuova tendenza gastronomica che porta sulle nostre tavole le patate con la buccia. Tagliate a spicchi, vengono fritte e poi servite con fonduta di formaggio, spezie, aromi di ogni genere. E le patate steak house?

Patate Steak House fritte in un fast food

Un ricordo! Un classico del fast food americano ha perso il suo posto indiscusso sulle tavole calabresi, incrinando anche, il successo di maionese e Ketchup. Vi è sempre stato un doppio percorso di gusto, tra le patate silane con peperoni o funghi porcini, e le patatine per i più piccoli, ma oggi, anche la buccia vuole un suo ruolo.

 Le patate, storia e nutrizione

Parlando di patate dobbiamo ritornare al 1492, quando Cristoforo Colombo iniziò la sua avventura per mare, alla ricerca delle Indie, scoprendo invece il Nuovo Mondo. Dall’America arrivarono in Europa nuove tipologie di frutta, verdure e ortaggi, tra cui, appunto, la patata. La pianta della patata, Solanum Tuberosum, fa parte della famiglia delle Solanacee.

Patate ancora nella terra

I suoi tuberi sono ricchi di proprietà nutritive. Le patate sono depurative e ottimi antiossidanti. Contengono un’alta percentuale di potassio, che influisce positivamente, sulla pressione arteriosa e dunque, sono indicate per chi soffre di ipertensione. Questo vegetale è un ottimo alleato contro l’anemia, perché contiene ferro e acido folico.

Il pranzo è servito con le patate

Le patate sono l’alimento più consumato e coltivato al mondo. Le ritroviamo a pasta bianca, gialla e viola. Gustose ed anche salutari. Le patate hanno in media una resa calorica pari a 78 kcal per 100 grammi. Sono un alimento che aumentano il senso di sazietà, aiutano a controllare la fame giornaliera e dunque, l’assunzione di ulteriori calorie. Per la tavola dei lametini consigliamo una ricetta della tradizione ed una di innovazione.

Per la tradizione consigliamo le braciole di patate calabresi

Ingredienti: 1 Kg di patate a pasta gialla; 100 g di farina; 2 uova; 50 g di pecorino o parmigiano grattugiato; prezzemolo tritato finemente; pepe nero; sale; olio per friggere. Iniziamo con il lessare le patate con la buccia altrimenti assorbiranno troppa acqua. A cottura ultimata, scoliamo e ancora calde, le tritiamo con il passapatate. Lasciamole raffreddare in una ciotola capiente. Aggiungiamo poi, tutti gli altri ingredienti mescolando delicatamente.

Vassoio Con Braciole Di Patate

Di farina ne potrebbe servire un po’ di più, in relazione all’impasto che non dovrà essere troppo molle. Con le mani infarinate, staccare piccoli quantitativi d’impasto e formare polpette di circa 15 cm, abbastanza sottili. Prepariamo un po’ di braciole e le adagiamo su un piatto leggermente infarinato. Quando l’olio sarà molto caldo (175°C), eliminiamo la farina di troppo e friggiamo fino a quando non saranno di un bel colore dorato. Adagiamole in un vassoio con carta assorbente e poi, dopo aver eliminato l’olio in eccesso, serviamole calde in un piatto con qualche ciuffettino di prezzemolo.

Ricetta innovativa: chips fai da te

Ingredienti: 4 patate medie o 6 piccole; sale e paprika dolce o piccante q.b.; olio di semi per friggere q.b. Lavate le patate, asciugatele e sbucciatele. Tagliatele molto finemente (poco meno di 1mm) con l’aiuto di un coltello molto affilato o con l’affettatrice. Ponete ora le patate in una ciotola, ricoprite di acqua e riponete in frigorifero per un paio di ore (in congelatore per un’ora).

 Chips tagliate sottili

Trascorso il tempo, scolatele e riponetele su un canovaccio. Asciugarle bene con carta assorbente. Versate abbondante olio in una padella capiente e, quando avrà raggiunto la temperatura massima di 160°, immergete le fette di patate poche alla volta. Quando saranno diventate dorate, toglietele velocemente dall’olio con una schiumarola. Lasciatele scolare, adagiandole su un vassoio foderato con carta da cucina. Salate e lasciatele raffreddare. Servitele dopo averle cosparse con paprika o se preferite, soltanto con sale.

Parola all’esperto

Il Dottor Galatà esperto nutrizionista

Il dottor Domenicantonio Galatà, biologo e nutrizionista, raccomanda di non far mancare sulla nostra tavola, le patate. Ottima fonte di carboidrati hanno meno calorie di pasta e pane. Nel suo libro, “A Tavola è già Tardi”, il dottor Galatà invita anche a servire le patate fritte purché si rispettino le regole del friggere. Nel libro scrive: la frittura ha poca o nessuna influenza sul contenuto proteico o minerale, mentre aumenta la formazione di fibre nelle patate per la formazione di amido resistente….Il contenuto di vitamina C nelle patate fritte è paragonabile alle patate crude. Friggere a patto che l’olio non superi il punto fumo (la temperatura alla quale il grasso brucia e produce sostanze visibili sotto forma di fumo bianco…).Per friggere è bene scegliere olii che non contengano grassi aterogeni saturi e idrogenati come olio di palma o margarina.

(Foto Pixabay/ Antonio Galatà nutrizionista)

Patate con la buccia, la nuova tendenza del food ultima modifica: 2019-11-12T08:55:29+01:00 da Luisa Vaccaro

Commenti

To Top