EVENTI VALORI

L’Avis comunale di Lamezia ha una nuova casa

Avis Immagine Copertina

L’Avis comunale di Lamezia Terme ha una nuova casa. Si tratta di una nuova struttura moderna e funzionale realizzata all’interno di un immobile confiscato al malaffare che l’amministrazione comunale ha assegnato all’associazione. Fondata nel 1973, la sezione lametina dell’Associazione volontari italiani del sangue ha una storia gloriosa che l’ha portata sempre ad eccellere nel panorama regionale.

Avis Nuova Sede

L’Avis della città della Piana ha sempre brillato per l’organizzazione, per la quantità e qualità della donazione. La sezione avisina di Lamezia ha donato sangue al comprensorio locale e a tutta la regione, garantendo il servizio anche nei momenti di maggiore necessità come i mesi estivi. A presiedere la cerimonia inaugurale della nuova sede il presidente cittadino Luciano Fazzari.

Avis Sede Lamezia

L’Avis comunale in uno stabile restituito alla collettività

La nuova sezione lametina dell’Avis ha sede in un appartamento confiscato alla criminalità. A tagliare il nastro della nuova sede è stato il presidente nazionale di Avis, Gianpietro Briola unitamente ai vertici locali e regionali dell’associazione. “La nuova sede all’interno di uno stabile restituito alla comunità locale per uso sociale è una grande conquista – ha commentato Briola – un segnale forte sul territorio.

 momento del taglio del nastro

È la dimostrazione plastica che le situazioni possono evolversi a favore della costruzione di una nuova realtà; a favore della comunità”. Briola ha sottolineato: “Quella lametina è parte integrante della rete trasfusionale calabrese. Una realtà che negli ultimi anni ha saputo trasformarsi e diventare un modello organizzativo, gestionale ed operativo capace di competere con le altre realtà nazionali”.

Avis: quando solidarietà fa rima con legalità

La cerimonia di apertura della nuova sede ha registrato la presenza del procuratore della Repubblica di Lamezia Salvatore Curcio. All’incontro ha partecipato anche don Giacomo Panizza, fondatore della Comunità Progetto Sud, che da quasi mezzo secolo opera nel campo del sociale.

Il Dibattito

Il magistrato e il sacerdote hanno rimarcato il fatto che la nuova sede avisina sia ubicata in un immobile sottratto al potere malavitoso. Un valore aggiunto che è una riaffermazione dei sani principi di convivenza civile. Avis è donazione, donare vuol dire essere solidali col prossimo. Don Panizza ha tenuto a evidenziare: “Il volontariato puro è solidarietà. Un concetto a cui si lega strettamente quello di legalità e di giustizia”.

L’84ma assemblea nazionale di Riccione

“In Italia i donatori di sangue sono 1,3 milioni. In 92 anni di vita – ha ribadito Briola – non ci siamo occupati solo di donazione della tutela della dignità della persona, unitamente al valore della cittadinanza attiva”. Il prossimo 19 maggio a Riccione, si terrà l’84ma assemblea nazionale dell’associazione sul tema “Reti Solidali. Le nuove rotte del volontariato del dono”.

Avis Locandina Assemblea

“Mantenere alto il livello di donatori e donazioni nonostante il calo demografico – questo uno dei punti in agenda dell’assemblea ha asserito Briola – Dovremo lavorare per una maggiore flessibilità della donazione nell’arco di tutti i giorni della settimana, per venire incontro alla disponibilità dei donatori già iscritti e di quelli che vorranno far parte dell’associazione”. Il presidente nazionale ha confermato che la rete Avis italiana è in linea con gli standard europei e che “l’autosufficienza del plasma sarà l’obiettivo futuro per il sistema trasfusionale italiano”.

L’Avis comunale di Lamezia ha una nuova casa ultima modifica: 2019-05-14T09:18:20+02:00 da Maria Scaramuzzino

Commenti

To Top