CULTURA SCUOLA

Gli italiani e le lingue: una relazione complicata a scuola come al cinema

Lingue Straniere Film Sottotitolato

Secondo il Rapporto 2018 dell’Istituto Education First sull’indice di conoscenza dell’inglese nel mondo, l’Italia, utilizzando una terminologia scolastica, non raggiunge la sufficienza. Nelle lingue straniere il Bel Paese è uno studente che ha le potenzialità, ma non si applica.

Non solo un luogo comune

L’istituto ha analizzato ben 88 Paesi e Regioni. L’Italia occupa il 34° posto con un livello medio di conoscenza, ed è al terz’ultimo posto tra i 27 stati membri dell’Unione europea. Un dato sconfortante se si pensa che, in un mondo globalizzato come il nostro, la padronanza delle lingue straniere e dell’inglese in particolare è fondamentale per la comprensione reciproca e per la facilità con cui ci si sposta. Questo è un problema che noi italiani ci portiamo dietro da tempi lontani, nato dall’attitudine a prediligere sempre la nostra cultura, e dalla concezione fuorviante che la nostra lingua sia la più bella e musicale del mondo. Basti ricordare che durante il fascismo furono aboliti tutti gli anglicismi, italianizzando, in modo a volte approssimativo, ogni genere di terminologia straniera.

Lingue Straniere Scena Sottotitolata Con Jack Nicholson

Nacque in quel periodo il doppiaggio cinematografico e, anche nelle famiglie, non si diede importanza allo studio di un idioma diverso da quello parlato. Col passare del tempo, purtroppo, le cose non sono migliorate e, dai risultati di questi studi non bisogna stare allegri.

Abitudini sbagliate

Ancora adesso, benché se ne stia comprendendo l’importanza, è difficile invogliare i bambini a imparare le lingue straniere. Una mancanza che ha tanti colpevoli: scuola, famiglia, istituzioni…  Le metodologie di insegnamento risultano, purtroppo, alquanto obsolete. Tutti ricordiamo i personaggi delle Unit del libro di inglese delle scuole medie; sono ancora lì, sempreverdi e sempre uguali. Non basta rifare il look alla copertina se non si cambia il contenuto.

Lingue Straniere Classe Scolastica Durante Una Lezione

Classe scolastica durante una lezione

Diversi studi, insieme all’esperienza comune, hanno dimostrato che per imparare le lingue è necessario un continuo esercizio orale. Non è sufficiente, quindi, la lezione frontale, il compitino a casa, ma è fondamentale avere un continuo scambio lessicale e linguistico. La pratica in questo caso è sicuramente meglio della semplice teoria. Purtroppo è un’incombenza portata avanti solo dalla scuola, sono pochissime le famiglie in cui si parlano le lingue. Poche, ma sembrerebbero in crescita, quelle che spingono i ragazzi a frequentare corsi extrascolastici, a partire in vacanza studio o che si cimentano in un’esperienza di inter-cultura.

Lingue Straniere proiezione film in aula

Il numeroso pubblico della rassegna di film in lingua originale dell’associazione UNA a Lamezia

Cosa succede all’estero

Negli altri Paesi del mondo l’insegnamento dell’inglese è basato essenzialmente su questo concetto: le lingue straniere si apprendono parlandole e ascoltandole. Questo avviene anche con la divulgazione di contenuti, film e cartoni animati in lingua originale. Nella nostra bella Italia, manca, in questo senso, una seria programmazioni televisiva e cinematografica di trasmissioni, film e cartoni animati in lingua originale. In Europa e nel resto del mondo è abitudine consolidata vedere sin da bambini film e video in lingua originale. Ciò determina un apprendimento intensivo, un’immersione nel linguaggio, che prosegue anche in età adulta con la visione di pellicole original version. Se si scorrono le programmazioni dei cinema italiani, troviamo film in edizione originale con sottotitoli, in pochissime sale, e solamente nelle grandi città. I film arrivano nelle sale cinematografiche doppiati. La nostra scuola di doppiaggio, a cui non si vuole andare assolutamente contro, perché riconosciuta in tutto il mondo per le sue professionalità, ha purtroppo anch’essa posto un freno all’apprendimento delle lingue.

Lingue Straniere laboratorio scolastico

Laboratorio scolastico dell’associazione UNA all’istituto Pitagora

L’esempio dell’associazione UNA

A Lamezia Terme, a colmare questo vuoto, da ben otto anni, ci sta pensando l’associazione culturale UNA. Nata per supplire alla mancanza di un cinema in città, si è data da subito l’obiettivo di proiettare esclusivamente film in lingua originale con sottotitoli in italiano. Questa coraggiosa scelta è stata dettata, appunto, dalla volontà di rompere quest’abitudine tutta italiana di proiettare film doppiati. Una scelta che in questi anni ha dato i suoi frutti, e che vede un folto gruppo di lametini, e non solo, seguire le proiezioni con passione. Il film in original version restituisce tutta la bellezza della prima stesura e delle intenzioni del regista,  la sonorità delle voci dei protagonisti, con le diverse inflessioni di pronuncia e timbro. Non solo film in inglese, ma in tutte le lingue straniere, l’associazione UNA è una finestra aperta sul mondo e tutti i suoi colori. La costanza dell’associazione sta dimostrando che la visione di un film non doppiato è possibile, anzi è un ulteriore stimolo alla conoscenza del cinema.

Lingue Straniere visione film in lingua nelle scuole

I laboratori scolastici

Ma l’esperienza di UNA non si ferma qui. Dopo aver sperimentato la fattibilità delle visioni in lingua originale con gli adulti, si sono realizzati, nel corso di questi anni, alcuni laboratori cinematografici in collaborazione con la Scuola media Pitagora di Lamezia. La Pitagora ha corsi di inglese, francese e spagnolo, e soci volonterosi hanno mostrato agli studenti diverse pellicole, adatte alla loro età, in tutte queste lingue. La visione di film in lingua originale nelle scuole è l’applicazione del concetto di cui si parlava prima: le lingue straniere si imparano con l’esercizio, la pratica e l’ascolto. Prima si comincia, più ci si allena, meglio si apprende e difficilmente si dimentica. All’interno dei laboratori si è parlato di doppiaggio, di lingua originale, apprezzando le differenze tra le versioni doppiate e originali. E dopo aver visto il film immancabile il dibattito, naturalmente nella lingua del film. Un’esperienza che ha entusiasmato i ragazzi e che si spera duri ancora per molto tempo.

Gli italiani e le lingue: una relazione complicata a scuola come al cinema ultima modifica: 2019-02-06T08:30:14+00:00 da Gianna Maione

Commenti

To Top