I LAMETINI RACCONTANO LAMEZIA TERME

itLameziaTerme

CULTURA EVENTI

Coronavirus: lettere per narrare l’amore a distanza

Amore Lettera

A Lamezia Terme parte il concorso nazionale “Lettere d’amore ai tempi del Coronavirus”. Il premio letterario è promosso da Lions Club Lamezia Host, con il prezioso patrocinio della Grafichè Editore e della associazione teatrale I vacantusi. La prima edizione del concorso è rivolto ai giovani delle scuole secondarie di primo e secondo grado.

Magritte
Gli amanti di Magritte – Immagine simbolo del concorso


I giovanissimi scrittori saranno chiamati a rivalutare una delle più riservate e raffinate forme di letteratura. Abbandoneranno i moderni e tecnologici mezzi di comunicazione per cimentarsi nel più familiare e disadorno strumento della corrispondenza epistolare.

Parlare d’amore che diventano lettere

É dalla notte dei tempi che l’uomo affida il proprio amore – la più cavalleresca, universale e ancestrale tra le passioni – alle parole. Variegate contingenze, nel corso della storia, hanno tenuto lontani amanti, amici e familiari. I quali, per accorciare le distanze, hanno messo nero su bianco le turbolenze del cuore. Anche quella che stiamo traversando è, senza dubbio alcuno, una insolita congiuntura temporale. Ogni cosa ci appare incostante, distante e sospesa.

Lettere Antiche e amore

Quando tutto avrà fine – così come è accaduto per ogni altro avvenimento storico – di questi giorni che finiranno sui libri di scuola, ci resteranno i ricordi. Rimarranno i turbamenti e, soprattutto, le parole appuntate. Scrivere, in particolar modo scrivere lettere, rappresenta una superlativa maniera di comunicare, col proprio intimo prima ancora che con gli altri. È proprio nella corrispondenza, infatti, che ci si mette a nudo, che si dismette la pirandelliana maschera.

Le lettere come testimonianza storica dell’amore di altri tempi

Nelle lettere, alcune delle quali rese pubbliche e divenute celebri, si riesce a cogliere, oltre al sentimento dello scrivente, anche il costume. Si coglie il momento storico e la civiltà di un’epoca. Gli esempi letterari sono tanti ed eterogenei. Basti pensare all’opera magna di Ugo Foscolo “Ultime lettere di Jacopo Ortis“, al capolavoro epistolare di Giovanni Verga “Storia di una capinera”. O, ancora, alle corrispondenze colme di contrastanti sentimenti che Franz Kafka scrisse al padre e alla sua amata Milena. Anche in questo nostro tempo, consegnare le personali riflessioni a un foglio bianco, potrebbe essere una esemplare testimonianza. Questo è quanto vuole prefigurare il concorso letterario “Lettere d’amore ai tempi del Coronavirus“.

Amore Taccuino

L’obiettivo che gli organizzatori del bando si pongono è, tra gli altri, quello di sollevare una riflessione e un confronto generazionale. Agli estremi del contraddittorio viene collocata la comunicazione moderna, agevole e istantanea, e quella passata. Nell’era dei messaggi abbreviati e delle simpatiche emoticon, si vuole celebrare l’epoca antica delle missive. Lettere pregne di viva commozione, percepibile mancanza e trepidante attesa. Un periodo storico nel quale la corrispondenza epistolare serviva a stringere un nodo tra l’emigrato e la terra natìa.

Vecchie Lettere d'amore

E oggi, in queste oniriche giornate, sembra di aver fatto un salto all’indietro di settant’anni. Rapporti familiari recisi, relazioni amorose nutrite da uno scambio di messaggi, amicizie rinsaldate dalla promessa di stringersi presto. Cosicché il fardello della distanza e della lontananza torna a essere più cocente che mai.

Vademecum per i partecipanti

Il concorso è aperto a tutti gli studenti delle scuole medie e superiori del territorio nazionale. L’iscrizione e la partecipazione è gratuita e il termine ultimo per inviare l’elaborato è fissato al 31 maggio 2020. Non si dovrà stilare un componimento poetico bensì un testo redatto in prosa. Il lavoro dovrà essere inedito e strutturato secondo la forma della lettera d’amore, inteso in ogni sua declinazione e sfumatura.

Scrittura

La lunghezza massima consentita è di tre cartelle, ognuna delle quali potrà contenere non più di 1800 caratteri. Al testo si dovrà allegare: un foglio contenente le generalità del partecipante e la dichiarazione di autenticità dell’elaborato. Servirà anche l’autorizzazione alla pubblicazione gratuita dello scritto e la dichiarazione di adesione a tutte le regole del concorso. Il lavoro concluso e le dichiarazioni occorrenti dovranno essere inoltrate all’indirizzo e-mail [email protected] entro e non oltre il termine stabilito.

Premiazione dei vincitori

La premiazione, la cui data di celebrazione verrà comunicata in un secondo momento, avverà comunque entro il 30 settembre 2020. I premi saranno così assegnati: al primo classificato verranno consegnati due abbonamenti alla stagione teatrale Vacantiandu 2020-2021 e cinque volumi della casa editrice Rubbettino. Il secondo classificato riceverà due abbonamenti alla stagione teatrale Vacantiandu 2020-2021 e tre volumi della casa editrice Rubbettino. Al terzo classificato spetterà un abbonamento alla stagione teatrale Vacantiandu e due volumi della casa editrice Rubbettino. E, ancora, quattro volumi della Grafichè Editore saranno conferiti al quarto classificato e tre volumi della stessa stampa saranno il premio per il quinto classificato.

Lettere Damore

Gli organizzatori del concorso precisano che, qualora la stagione teatrale non dovesse espletarsi a causa dell’emergenza Covid-19, gli abbonamenti teatrali verranno sostituiti da altri e differenti premi. Gli elaborati verranno sottoposti alla disamina di una giuria tecnica composta da cinque membri qualificati e impegnati nel campo delle arti e della letteratura. I componenti la giuria saranno eletti dal consiglio direttivo del Lions Club Lamezia Host. I premi verranno consegnati personalmente ai vincitori nel corso della cerimonia finale e i testi potranno essere pubblicati dall’organizzazione. Ogni altra informazione utile è reperibile sulla pagina facebook del Lions Club Lamezia Host. Inoltre chi volesse saperne di più può scrivere direttamente all’indirizzo e-mail [email protected]

Coronavirus: lettere per narrare l’amore a distanza ultima modifica: 2020-04-29T08:57:31+02:00 da Martina Falvo
To Top