Comunità ucraina a Lamezia: "Grazie a chi è solidale con il nostro popolo in guerra" - itLameziaTerme

itLameziaTerme

COSA FACCIAMO VALORI

Comunità ucraina a Lamezia: “Grazie a chi è solidale con il nostro popolo in guerra”

Bambino Ucraina Copertina

 Comunità ucraina nuovamente in piazza per ringraziare chi si sta prodigando per una nazione pesantemente ferita dall’offensiva russa. Per esprimere gratitudine a chi sta accogliendo i profughi, donne e bambini soprattutto, che stanno scappando dall’inferno della guerra. “Un mese di guerra per la libertà e la democrazia”. Questo il nome della manifestazione che la comunità ucraina residente a Lamezia ha tenuto sull’isola pedonale di corso Nicotera.

Sindaci E Olga
I due sindaci Paone e Mascaro presenti all’iniziativa

Un momento di incontro, tra canti e riflessioni comunitarie, per dire ‘grazie’ a chi sta sostenendo la causa del popolo ucraino. Per manifestare riconoscenza a Lamezia e a tutti i Comuni limitrofi che stanno mostrando vicinanza e solidarietà concreta ad un’intera nazione sconvolta da un conflitto sempre più cruento. A partecipare al sit-in pacifico il sindaco di Lamezia Paolo Mascaro e il primo cittadino di Maida, Salvatore Paone.

La comunità ucraina ringrazia per la vicinanza e la solidarietà

È un momento difficile per tutto il mondo, in particolare per l’Europa e gli ucraini ospiti nei diversi Paesi dell’Unione, chiedono di potere dire ‘grazie’ e parlare della grande tragedia che li ha colpiti: il conflitto bellico intrapreso dalla Russia di Putin. Anche a Lamezia Terme l’associazione di ucraini residenti in Italia, Svitanok che vuol dire Alba, ha deciso di raccontare la propria gratitudine per gli innumerevoli segni d’aiuto che sta ricevendo e di spiegare le ragioni della resistenza in un Paese che sembrava facile da conquistare.

Olga E Sindaci

Abbiamo avuto in questo mese una dimostrazione di grande solidarietà ed è giusto che pubblicamente diciamo grazie a chi ci sta dando sostegno. Così come riteniamo sia importante spiegare perché le nostre sorelle e i nostri fratelli stanno combattendo e resistendo in Ucraina”. A parlare così è Stanislav Shevchenko, ormai da tempo residente a Lamezia Terme e referente dell’associazione.

Manifestazione comunità Ucraina
In piazza per dire ‘grazie’ a chi sta sostenendo la causa del popolo ucraino

“Siamo un popolo che lotta per la democrazia e la libertà”

“Il nostro è un gesto simbolico ma al quale diamo grande rilievo – sostiene il referente di Svitanok – non solo perché riteniamo giusto ringraziare e dire come e dove vanno gli aiuti ricevuti, ma perché siamo un popolo che lotta per la democrazia, che non vuole rinunciare alla propria libertà e che può, sulla propria pelle, dimostrare come tutto può cambiare in un momento anche quando ti senti al sicuro. Vogliamo parlarvi di questa nostra storia. Qui, siamo in tanti e ci siamo attivati per far sì che nella nostra terra d’origine sentissero che non sono soli e la loro resistenza è la nostra speranza di non perdere la libertà e la democrazia conquistate con tanta fatica. 

Bandiere Ucraine

Appena abbiamo chiesto aiuto ai nostri amici calabresi la risposta è stata meravigliosa – spiega Shevchenko – Sin da subito nel nostro punto raccolta è arrivato tanto. Ma anche in altre sedi la sensibilità è stata inimmaginabile”. Shevchenko tiene a ribadire: “Dobbiamo ringraziare tante associazioni di volontariato,  l’amministrazione di Lamezia Terme, di Pianopoli, di Feroleto Antico, Serrastretta, Maida e Vibo Valentia. In questi Comuni, i cittadini, le associazioni, le scuole, ci hanno dato un grande contributo materiale ma soprattutto tanto sostegno sul piano umano e psicologico”.

(Foto Scaramuzzino)

Comunità ucraina a Lamezia: “Grazie a chi è solidale con il nostro popolo in guerra” ultima modifica: 2022-03-27T08:49:03+02:00 da Maria Scaramuzzino

Commenti

Subscribe
Notificami
guest
1 Comment
Oldest
Newest Most Voted
Inline Feedbacks
View all comments

👍🏻

Promuovi la tua azienda in Italia e nel Mondo
To Top
1
0
Would love your thoughts, please comment.x
()
x