I LAMETINI RACCONTANO LAMEZIA TERME

itLameziaTerme

EVENTI

Calabria Fest: Lamezia si prepara per la finalissima

Finalissima Fest

I trentamila spettatori che ha registrato la scorsa edizione del “Calabria Fest Tutta Italiana”, hanno persuaso gli organizzatori dell’evento a bissare anche quest’anno. Se l’edizione del 2019 ha inaugurato la bella stagione, quella del 2020 saluterà l’estate calabrese. Dal 27 al 29 agosto il magniloquente corso Numistrano di Lamezia Terme ospiterà, per il secondo anno consecutivo, la tre giorni canora diventata ormai trampolino di lancio per le giovani promesse della musica italiana. Tutto, chiaramente, nel pieno rispetto delle disposizioni sugli eventi pubblici, emanate dal governo per il contenimento dell’emergenza sanitaria.

Finalissima Fest

Calabria Fest e Rai Radio Tutta Italiana

Sono stati venti i promettenti giovani cantautori che, dopo una accurata scrematura, hanno passato il primo turno preselettivo. Poco meno di un mese di tempo a disposizione – dal 18 maggio al 15 giugno – per inviare due brani inediti, corredati da una fotografia e una breve presentazione personale. Vagliate le numerose candidature pervenute, la giuria ha selezionato la formazione che ha concorso per aggiudicarsi i dieci posti riservati alla semifinale.

Calabria Fest Pubblico

Se la “rosa dei nomi” è stata scelta da una commissione qualificata, la selezione dei semifinalisti è spettata, invece, al pubblico da casa. I 3500 votanti hanno espresso con un click la propria preferenza sulla pagina Facebook di Rai Radio Tutta Italiana, dopo aver ascoltato le canzoni in gara sul sito https://www.raiplayradio.it/radiotuttaitaliana.

Gli artisti in gara e i brani proposti

Gli artisti in gara arrivano da tutt’Italia e hanno un’età compresa tra i diciassette e i trentacinque anni. Alcuni di loro sono veterani del palcoscenico, mentre per altri si tratterà della fatidica “prima volta”. L’esperienza e la dimestichezza degli over trenta si scontreranno con la freschezza e la vitalità dei vent’anni. Titoli canonici si alternano a nomi esilaranti, mentre note placide e suadenti si avvicendano a ritmi ruggenti e incalzanti.

Tre serate di grande spettacolo

Nel corso della prima serata, calendarizzata al 27 di agosto, corso Numistrano vibrerà sulle note della densa “Lacrime del Paradiso”, incisa dal ventiseienne romano Alberto Lattanzi, in arte “Latta“. Sarà poi la volta della esotica “Zingara“, brano d’esordio di Ellyonora, pseudonimo di Eleonora Sorrentino Paravia. Una voluttuosa ballata scritta per chi da “casa” chiama il mondo. Terzo cantante in gara, il conterraneo Andrea Lombardo. Il diciasettenne polistrumentista originario di Catanzaro Lido presenterà la sua romantica e disincantata “Ci sarà un perchè”.

Finalisti Calabria Fest

A raccontare la storia di un amore al capolinea con una donna di “Ghiaccio“- titolo del brano presentato al Calabria Fest – a metà serata i riflettori saranno puntati su Giovanni Arichetta. Un torinese che all’età di venticinque anni ha già calcato il palco di Sanremo. Concluderà la prima serata il cantautore di Cirò Marina, Pasquale Sculco con la onirica “Sogno”. Già conosciuto ai più per la partecipazione al talent show “Amici” in qualità di frontman della band “I Carboidrati”, Sculco si è separato dal resto del gruppo ma ne ha mantenuto il curioso appellativo.

Calabria Fest: nuova musica, nuovi stili

La seconda serata della kermesse canora, in programma per il 28 agosto, vedrà salire sul palco gli altri cinque semifinalisti. La madre Calabria nel mondo delle arti è da sempre “Una certezza”, proprio come titola il brano di Kram, nome d’arte di Rosario Canale. Il cantautore e pianista nato ventotto anni fa a Reggio Calabria regalerà al pubblico l’inedito dedicato a tutti quelli che, come lui, non hanno mai rinunciato ai sogni. Due donne, accomunate dall’appartenenza capitolina, si contenderanno il premio finale.

Giugno Lametino Manifestazione
Un’mmagine del Calabria Fest 2019 su corso Numistrano a Lamezia

Diametralmente opposte per aspetto e stile musicale, Elettra e Nuvola si sfideranno a colpi di sound. La prima, Elettra Cozzolino, presenterà il suo brano d’esordio “Maledetto”. Una miscela di note elettro-pop e blues, un urlo di rabbia che rappresenta il punto zero della rinascita, l’inevitabile cambiamento successivo alla presa di coscienza di dover recidere i rapporti con chi non ci ha considerato abbastanza. Nuvola, il metereologico appellativo scelto da Elisa Mariotti, porterà al festival la sua “Ironico”.

Locandina Calabria Fest

Un viso giovane e limpido fa da contraltare a una voce potente e vibrante. E ironico è l’amore ai tempi dei social network, tanto veemente nel mondo virtuale quanto impalpabile in quello reale, cantato da Elisa. Ancora una volta la Calabria si conferma patria di talenti. Claudio D’Addino, classe 1990, è nato nella provincia cosentina e possiede già l’inconfondibile anatomia del cantautore. Una penna intima e dissacrante e una voce graffiante emergono in “Rosa”, brano proposto al Festival.

Festival Logo

Un inno all’amore e alla gentilezza. Versi che ripudiano la guerra e l’odio quotidiano. Una delicata poesia che invita a riporre le armi, ché a volte basta una rosa per perdonare. A chiudere la seconda serata il poliedrico catanese Giovanni Mazzarà, in arte Jo M. Classe ’87 e un innato talento in diversi cambi artistici, Giovanni inizia la carriera come filmaker e continua come cantautore. Sul palco del Calabria Fest presenterà la sua radiosa “Mi basta un po’ di sole”. Un sopraffino cantico scritto per celebrare la vita e le cose importanti, le persone che restano invece di andare e una conquistata maturità.

Calabria Fest: tutti gli ospiti

Aspettando di conoscere i nomi degli esordienti finalisti che si contenderanno il premio finale, sul palco del villaggio musicale allestito per l’occasione saliranno nomi noti della scena musicale italiana. Il 27 agosto l’attesa sarà colmata da Sofia Tornabene e Leo Gassmann. Entrambi giovanissimi, ma con un curriculum musicale da artisti navigati. La Tornabene, con la freschezza dei suoi diciotto anni e uno sbarazzino taglio mascolino si è aggiudicata la vittoria al talent show The X Factor 2019. Gassmann, figlio di Alessandro e nipote di Vittorio, non poteva che onorare il talento profuso nei geni di famiglia.

Una vetrina per i nuovi talenti della musica

Il giovane cantautore è entrato, con ragguardevole garbo e poca voglia di subordinarsi al proverbiale cognome, negli annali del Festival della canzone italiana, conquistando la platea e il titolo di migliore “Nuova proposta” alla 76ma edizione di Sanremo. Poco più che ventenni sono pure gli artisti ospiti della seconda serata del Festival. Federica Carta, ex ‘alunna’ di Maria de Filippi, e Chadia Rodriguez, la prima rapper donna a figurare sulla copertina di una playlist rap di Spotify Italia.

Le Vibrazioni ospiti dell’ultima serata

Insieme, le due giovanissime cantanti, hanno prodotto “Bella così”: un grido di rivolta contro il mostro nero del bullismo perpetrato sul corpo delle donne. L’ultima serata, quella della finalissima, non poteva che essere riservata a una band molto amata dal pubblico italiano. In un sabato sera di fine agosto, cuspide di nostalgia di un’estate bizzarra e precaria, non ancora conclusa ma diretta al capolinea, le note di Francesco Sarcina e le sue “Vibrazioni” echeggeranno per il centro di Lamezia.

Vibrazioni calabria fest

La band, formatasi nella Milano di fine anni ’90 e proclamata Migliore Band dell’Anno al Festival Fatti di Musica, concederà qualche balzo indietro nel tempo. Antiche memorie legate alla loro musica con ogni probabilità riaffioreranno, permettendo di accantonare per un po’ ansie e preoccupazioni legate a questo particolare momento storico. D’altronde, sarà pur sempre, ancora,  “una notte d’estate”.

La finalissima

Soltanto uno dei dieci giovani in gara sarà insignito della ghirlanda di vincitore, incoronato durante la finalissima disputata il 29 agosto. A presentare uno dei pochi eventi lametini superstite in questa disparata estate, sarà Gianmaurizio Foderaro, storica presenza di Rai Radio Tutta Italiana. La giuria, invece, sarà presieduta da Ruggero Pegna, direttore artistico e organizzatore dell’evento, e Giusy Leone, presidente di Art-Music&Co.

Regione Trucco
Foderaro e Pegna premiano i Regione Trucco vincitori dell’edizione 2019

Al termine della serata, i “Regione Trucco“, vincitori della scorsa edizione, passeranno il testimone al nuovo cantautore trionfante. Nel corso del Festival saranno assegnati altri riconoscimenti altrettanto prestigiosi, come il premio Siae destinato al miglior testo. La palma di Assomusica spetterà alla migliore performance, mentre la medaglia di Radio Tutta Italiana è deputata all’artista vincitore della migliore presenza social.

Calabria Fest: Lamezia si prepara per la finalissima ultima modifica: 2020-08-21T14:51:47+02:00 da Martina Falvo
To Top