itLameziaTerme

ASSOCIAZIONI COSA FACCIAMO

Anche a Lamezia il Giardino della memoria per le vittime della pandemia

Targa Alberi

L’ospedale Giovanni Paolo II di Lamezia Terme è il nono luogo italiano ad ospitare il “Giardino della Memoria”. Un’area verde con tanti nuovi alberelli di ulivo per rendere omaggio alle vittime della pandemia da Covid-19. L’evento è stato promosso dall’Associazione Valentia in collaborazione con il coordinamento sanità 19 Marzo. A dare il loro fattivo sostegno anche l’Asp di Catanzaro e la diocesi lametina.

Parenti Covid giardino della memoria
I familiari di alcune vittime del Covid mettono a dimora un ulivo che ricorda i loro cari scomparsi

Il giardino della memoria a Lamezia

La piantumazione ha visto la creazione di un’area verde nel parco dell’ospedale cittadino di Lamezia Terme; essa costituisce la nona iniziativa del genere intrapresa su scala nazionale. L’attività è realizzata grazie ai proventi del libro Storie da ricordare-Grandi imprese e solidarietà ai tempi del Coronavirus, frutto del progetto promosso dall’Associazione Valentia. L’obiettivo dell’iter progettuale è quello di raccogliere le testimonianze di piccoli e grandi imprenditori del panorama politico ed economico-sociale nazionale. 

Vicario E Gallucci giardino della memoria
Il vicario generale Angotti e il direttore sanitario Gallucci mentre piantumano un alberello di ulivo

L’evento lametino ha visto la piantumazione di 10 alberelli di ulivo e l’installazione di una targa per ricordare chi ha perso la vita a causa del Coronavirus. All’evento hanno partecipato: il presidente dell’associazione Valentia Anthony Lo Bianco e il referente per la città di Lamezia Terme Davide D’Agostino. E, ancora, i referenti del coordinamento sanità 19 Marzo Oscar Branca e Francesco Curcio. A piantumare gli alberelli di ulivo il direttore sanitario del nosocomio, il dottor Antonio Gallucci, e il vicario generale della diocesi don Pino Angotti. Grande emozione per la significativa presenza dei familiari di alcune delle vittime lametine della pandemia che da un anno sta affliggendo il mondo.

Storie da ricordare

“Chi pianta un albero, pianta speranza” diceva la scrittrice americana Lucy Larcom ed il progetto Storie da ricordare-Grandi imprese e solidarietà ai tempi del Coronavirus, nasce proprio con questo intento: ridare speranza. “Piantare un albero è un gesto importante, un segno capace di attraversare il tempo”. Queste le parole del presidente Anthony Lo Bianco  che ha ringraziato tutti i protagonisti dell’evento. D’Agostino referente per la città di Lamezia Terme per l’Associazione Valentia ha dichiarato:” Questa è la seconda iniziativa che portiamo a compimento nel nostro ospedale. La prima ci ha visti donare numerosi libri per creare una biblioteca Covid a disposizione dei degenti. Ora, questa piantumazione ci permette di tenere vivo il ricordo di chi purtroppo non ce l’ha fatta a sconfiggere il Covid”.

Promotori Iniziativa
I promotori dell’iniziativa davanti alla targa che ricorda le vittime del Covid

Oscar Branca, per il coordinamento sanità 19 Marzo, ha sottolineato: “Un gesto semplice ma particolarmente significativo vuole ricordare tutte le vittime del Covid-19. Ma anche rappresentare un luogo di condivisione e sostegno per chi sta affrontando una dolorosissima battaglia. Non possiamo fare a meno di pensare alle persone che in questo momento stanno lottando per superare questo momento. A tutti loro vogliamo dire che la speranza deve restare sempre viva. La possibilità concreta di vedere finalmente conclusa la fase più drammatica dell’emergenza sanitaria passa anche dall’impegno personale di ognuno di noi ad adottare comportamenti responsabili”.

Anche a Lamezia il Giardino della memoria per le vittime della pandemia ultima modifica: 2021-04-12T08:28:44+02:00 da Maria Scaramuzzino

Commenti

Subscribe
Notificami
guest
1 Comment
Oldest
Newest Most Voted
Inline Feedbacks
View all comments

😊

To Top
0
Would love your thoughts, please comment.x
()
x